Idee Per Pisa

                   

Home Contributi Incontri Coltano e Marconi: per un progetto di valorizzazione

Coltano e Marconi: per un progetto di valorizzazione

E-mail Print PDF

 

 

Domani, 28 Luglio, si terrà a Coltano, presso la Villa Medicea, il dibattito “Coltano e Marconi: per un progetto di valorizzazione”, all’iniziativa parteciperanno il Sindaco Marco Filippeschi, Salvatore Settis della Scuola Normale Superiore di Pisa, l’Assessora Comunale alla Cultura Silvia Panichi, il Presidente FAI Lucia Tomassi, Stefano Giordano dell’Università di Pisa, e il pianista Maurizio Baglini.

La presenza del FAI si ricollega all’iniziativa “I luoghi del Cuore”, che vede tra i siti censiti per il 2010 proprio la Villa Marconi.

Ormai prossimi al 150esimo anniversario dell’unificazione nazionale, anche il FAI ha voluto celebrare la storia e le bellezze del nostro Paese con il lancio della quinta edizione di “I Luoghi del Cuore”, ispirata proprio allo spirito e ai valori che animarono la spedizione garibaldina.

Scopo dell’iniziativa è quello di “Dar voce alle segnalazioni dei beni più amati in Italia per assicurarne un futuro” .  Si tratta di un vero è proprio censimento dei luoghi da salvare e da valorizzare, chiedendo direttamente  ai cittadini di indicare quei luoghi che sentono particolarmente cari e importanti e che vorrebbero fossero ricordati e conservati intatti per le generazioni future.

L’appello è volto alla difesa di tesori piccoli e grandi, più o meno noti, che occupano un posto speciale nella vita di chi li ha a cuore.

L’iniziativa sollecita è sensibilizza cosi le istituzioni, locali e nazionali, verso la tutela di luoghi segnalati direttamente dalla cittadinanza, e percepiti da questa come un valore: luoghi della memoria, paesaggi di grande valore ambientale, monumenti o opere d’arte che rischiano di essere dimenticati, cadendo spesso nel degrado e nell’abbandono. L’iniziativa, sostenuta dalla Banca Intesa San Paolo, è poi anche il mezzo per intervenire direttamente, laddove possibile, nel recupero di uno o più beni votati.

Fra i sostenitori dell’iniziativa, il Sindaco Filippeschi, che ha ricordato come “La segnalazione della Stazione Radiotelegrafica Marconi a Coltano nel censimento promosso dal FAI, è di grande importanza per il nostro territorio, e rafforza le iniziative già intraprese da questa Amministrazione, richiamando l’attenzione delle istituzioni regionali e nazionali su un luogo che merita di essere recuperato e restituito alla sua dignità di “monumento”. Coltano è una realtà al centro della nostra attenzione, un luogo da riscoprire e valorizzare, mantenendo però intatte le sue caratteristiche di borgo rurale, un luogo “vero”, testimone di una serie di valori e identità che l’urbanizzazione ha in parte cancellato. In questo contesto, la” Stazione Marconi” rappresenta un unicum, testimonianza di un esperienza, quella della Stazione Telegrafica Marconi, che nella storia della nostra città ha lasciato una importante eredità, e che ancora oggi fa essere Pisa un realtà di riferimento per lo sviluppo della ricerca nelle tecnologie dell’informazione. Un sottile filo rosso, che partendo dai primi del novecento, con i primi esperimenti di Marconi, porta poi al primo calcolatore elettronico italiano, e alle recenti iniziative che stiamo assumendo per trasformare Pisa in un modello ideale di Smart City. Il recupero di quelle che furono le strutture della Stazione Radio, e dell’intero contesto di Coltano, è però un  impresa che non può essere sostenuta con le sole forze dell’Amministrazione Comunale, ma richiede impegni da parte della Regione e del Governo, anche per questo riteniamo importante l’azione di sensibilizzazione che il FAI può svolgere con la sua iniziativa”.

La Stazione fu realizzata ai primi del novecento, su richiesta dello stesso Marconi che aveva individuato in Coltano il luogo ideale dove condurre i suoi esperimenti. Era l’anno 1903, quando il Governo Italiano approvava la richiesta di Guglielmo Marconi per la realizzazione di una stazione radio. Nel 1904 Marconi s‘incontrava con Vittorio Emanuele III a Coltano, e nella località denominata “il Corniolo” identificavano il luogo dove far sorgere la stazione radio, sarà Vittorio Emanuele a porre la prima pietra. I Lavori proseguirono però lentamente, e la stazione venne inaugurata solo sette anni dopo  con una trasmissione verso Glace Bay nella Nuova Scozia, era il 19 novembre 1911.

I primi collegamenti effettivi furono  con Massaua, che era il principale punto postale della colonia di Eritrea, e con Mogadiscio (Somalia).

Dal 1919 la Stazione passò alla Regia Marina, che grazie ad un ampliamento delle antenne si garantì la comunicazione con le proprie unità in navigazione.

Nel 1924 la gestione passa invece ad una società privata, la “Italo Radio”, e nel 1930 tornerà in gestione al Ministero delle Poste.

Il centro fu attivo, in piena funzionalità, fino agli anni ‘40, trasmettendo il suo segnale in tutto il mondo. Nella seconda guerra mondiale gli impianti della STazione vennero fatti saltare dai Tedeschi, la Palazzina non riportò grandi danni, ma le antenne furono distrutte e non vennero più rialzate.

Oggi rimangono moltissime tracce di questa storia: la Palazzina, parte dei basamenti della antenne radio, strumenti relativi alle diverse fasi di trasformazione della Stazione.

La segnalazione del FAI, alla quale vi invitiamo di aderire numerosi, può aiutarci a trasformare la Palazzina Marconi in un luogo della memoria e della scienza, un centro che sappia essere al contempo “museo” e luogo “attivo” recuperando la sua vocazione di luogo di ricerca e di “comunicazione nel mondo”.

Alla segnalazione si può contribuire anche on-line, direttamente dal sito del FAI, basterà andare alla pagina dedicata alla segnalazione di “Stazione Radiotelegrafica Marconi – Coltano – Pisa” e votare, avendo cura di registrarsi con i propri dati per l’identificazione.

 

SITO UFFICIALE  DEL FAI – CENSIMENTO “I LUOGHI DEL CUORE”

 

 

La Palazzina Marconi, sede della Stazione radio,in una fotografia del 1924

 

Una fotografia della Stazione nel 1910

 

 

Base dei tiranti di una delle antenne

Plinto di sostegno delle antenne della  Stazione Radio

Plinto di sostegno delle antenne della Stazione Radio

Uno dei Tralicci delle antenne

Mappa dell'impianto di Coltano del 1924

 


banner

Newsletter

Seguici su Facebook

Idee Per Pisa

fetishroom.net